Parità di genere e nomadismo digitale: l’agognata parità !

Parità di genere e nomadismo digitale: l’agognata parità !

Dal 2 dicembre circola la voce che in Islanda si abbia finalmente la parità di genere per quanto riguarda gli stipendi: PER LEGGE !

Evviva!

Così mi son messa a ragionare su quanto sia bello e terribile (al contempo) la faccenda dello stipendio nel nomadismo. Non si deve aspettare che nessuna azienda raggiunga la parità di genere, lo stipendio lo decidi tu, sei tu a decidere quanto vali. È una delle peculiarità dell’essere freelance.

E poi vogliamo mettere quanto sia stimolante la lotta infinita con il cliente che a lavoro finito ti chiede lo sconto? Questo succede spesso in Italia…Oppure il cliente che dopo il preventivo decida che sei “troppo cara”, o “fuori mercato” (con un’aggiunta di “sei pure femmina e ti pago di meno, nel caso”. Almeno non ti ha fatto perdere tempo e puoi mandarlo all’inferno PRIMA di cominciare).

Non sto dicendo che nel resto del pianeta questo non avvenga, per carità! L’accordo va discusso per le giuste ragioni, ma è un compromesso di cui decideremo noi la soglia massima. È il nostro valore e una volta stabilito starà a noi difenderlo.

Il punto è: la CDN (Cinediginomade) non si limita ad offrire il proprio lavoro in Italia … può decidere di piazzarsi sul mondo intero. È una cosa che mi sconvolge per quanto sia fantastica!

Ci sarà pure sulla faccia della terra un’azienda che abbia bisogno del nostro contributo, al prezzo stabilito e che non storca il naso sul fatto che siamo femmine!!

Terms and conditions

Non sono freelance, lo devo ammettere, quello sarà un punto d’arrivo forse, per me come per molte di voi (da grande ottimista che sono mi piace tanto smontarmi con le sfide del prossimo futuro). Ma al momento sono titolare di un’attività (…in maternità, ok) e sino a ieri la mia lotta da imprenditrice nel settore servizi non è stata molto diversa! A fronte di un listino prezzi (vai a spiegare che c’è un calcolo dietro per consentire all’attività di stare in piedi) l’uomo e la donna media chiedono … LO SCONTO !!!!

Ok, bando alle lamentele, torniamo al pianeta intero che ha bisogno di noi e dei nostri servizi!

Qui si parla di cinema e di come realizzarsi professionalmente senza rinunciare ad esso … e pure viaggiando! Perciò ridurrò drasticamente le “frignate” a meno che non siano costruttive o vengano dalle intervistate che prontamente consiglieranno le loro incredibili soluzioni alle varie problematiche!

A presto donne!

il@

 

 

 

 

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*